Blog (test)

Come acquistare “Fulmine è oltre il ponte”

Non avete ancora la vostra copia di Fulmine è oltre il ponte? Ecco come acquistarlo, nei principali store online e le indicazioni sulle librerie più vicine a voi. Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci! «Puoi chiamarci banditi ma ti tratterremo come prigio read more

Dalle librerie indipendenti, un romanzo partigiano a domicilio

Il nostro libro è disponibile anche su Bookdealer, la prima piattaforma di e-commerce in Italia a sostenere attivamente le librerie indipendenti. Le librerie sono presidi culturali essenziali per il nostro Paese e rappresentano un punto di riferimento insostituibile per il quartiere in cui si trovano. Ma non sempre è possibile o agevole recarsi fisicamente nel punto vendita. Oggi che un numero sempre maggiore di persone sceglie di acquistare libri sul web, Bookdealer rappresenta una valida alternativa ai grandi

L’assassinio di Giuseppe Poggi

Per molti Giuseppe Poggi è un nome che dice poco o nulla. Per alcuni una lapide dimenticata. Per qualcuno una storia da ricordare, che ci fa riflettere sulla differenza tra chi ha lottato per la Libertà, per un mondo nuovo, e chi non smise di inseguire orrori e crimini. Il 27 giugno 1944 la Xa Flottiglia MAS avviò un’operazione di rastrellamento nella zona della bassa val di Vara. In particolar modo, la “Compagnia O”, guidata

Messaggio di Sergio Mattarella

Il 25 aprile scorso, in pieno clima pandemico, decisi di inviare al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una lettera, ringraziandolo per la sobrietà e l’intelligenza con cui sta compiendo il suo lavoro, ancor di più in questo momento storico. La lettera che gli ho scritto accompagnava un piccolo dono, una copia del mio libro, Fulmine è oltre il ponte. Dopo due mesi,  apro la cassetta della posta, ahimè scrigno di rare buone notizie (bollette, ecc.), e trovo

Vera Del Bene e Maria Ledda

La nostra epidemia più grave si chiama fascismo

Nemmeno la peggiore fantascienza potrebbe immaginare come, nella nostra giovane Repubblica, riemergano rigurgiti revisionistici fascistoidi di questa portata. Va da sé che, se oggi assistiamo a queste riemersioni, occorre prendere atto della responsabilità di quella classe dirigente che troppo spesso si è ricordata dell’antifascismo il 25 aprile, ignorando, o peggio sdoganando tali fenomeni in più occasioni. La Spezia, chiama Italia. A Sarzana, la città che nel ‘21 cacciò a fucilate l’assalto delle squadracce di Dumini,

Emergenza Covid-19

Tutte le date riguardanti la presentazione di Fulmine è oltre il ponte sono state annullate, per ovvie ragioni di rispetto delle norme vigenti in relazione all’emergenza Covid-19. Riportiamo un utile informativa di Regioni.it, per dare il nostro piccolo contributo a diffondere info e rispettare le regole. #iorestoacasa Sui sintomi da coronavirus è stata pubblicata dall’Istituto Superiore di Sanità una breve guida realizzata in collaborazione con il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle

Capire la Storia o usarla a proprio uso e consumo?

Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno, istituita nel 2004 (legge n°92/2004) per «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale». Una ricorrenza che è facile a suscitare polemiche, ma che difficilmente riesce, per usare le parole

Pezzettini 2020, le foto

Roma, nella sede di ALTRAMENTE, 1° febbraio 2020 – Festa della lettura, PEZZETTINI 2020. Un grazie di cuore a Patrizia Sentinelli, a Roberto Musacchio e soprattutto ad Alessandra De Luca. Un grande onore raccontare il mio libro con un compagno di avventura come Rosario Esposito La Rossa.   Foto ©Musacchio/Ianniello/Pasqualini

Un giorno di memoria, 364 di oblio?

Ieri era il 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐌𝐞𝐦𝐨𝐫𝐢𝐚, il giorno in cui si ricorda la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz da parte dell’Armata rossa. Oggi, domani, dopodomani e via via che ricordiamo? Ricordiamoci una parola, tutti i giorni, 𝘶𝘯𝘵𝘦𝘳𝘮𝘦𝘯𝘴𝘤𝘩, che dal tedesco all’italiano diventa sub-umano. Himmler (per chi non lo ricorda il capo delle SS) scrisse nel 1936 che era loro dovere preoccuparsi che mai più in Germania, nel cuore dell’Europa, possano scoppiare rivoluzioni di

De mortuis nihil nisi bonum

La dipartita di un personaggio che non ho mai apprezzato, credo debba lasciare spazio ad una riflessione. In mortem di un giornalista che tentò di riscrivere la storia senza mai citare una fonte, non può e non deve lasciare spazio ad una glorificazione per nulla giustificabile. Per non dimenticare, l’omaggio di uno dei suoi libri più celebrati dal revisionismo, rappresenta in copertina l’arresto di Carlo Barzaghi, da Pansa definito un “semplice” fascista fucilato dai partigiani. Il semplice

Presentazione con ANPI Chiappa

Martedì 4 febbraio dalle ore 18.00, al Centro Dialma Ruggero in via Monteverdi 74 alla Spezia si terrà la presentazione del romanzo partigiano “Fulmine è oltre il ponte”, vite sospese al di là della Linea Gotica. Organizzato dalla sezione ANPI Chiappa. Presenterà la presidentessa Maria Grazia Tabbì e dialogherà con l’autore, Marco Ursano.

Rispondi