Blog (test)

8 ottobre 1944, vite appese ad un filo

L’8 ottobre 1944, per ordine del comando della 14a Armata tedesca, inizia un’ampia operazione di rastrellamento, che durerà fino all’11 ottobre, investendo un’area tra Val di Vara e Lunigiana, effettuato dalla 135a Festungs Brigade della Wehrmacht, comandata dal colonnello Kurt Almers, con l’appoggio di reparti fascisti del 628° comando provinciale della Guardia Nazionale Repubblicana, agli ordini del colonnello Alberto Vicelli. In quei tre giorni ci furono molti episodi drammatici, che videro vittime della ferocia nazifascista sia la popolazione civile (Piana Battolla,

27 ottobre, uscirà Fulmine è oltre il ponte

Questa storia è rimasta nascosta per tanti anni, nelle menti e nei cuori di chi l’ha vissuta. Ho imparato a conoscerla fin da bambino, prima sotto forma di favola, dove i buoni combatterono contro i cattivi e riuscirono a vincere, poi attraverso i dettagli più tragici, più emozionanti, più lieti. Dopo tanti anni questa storia iniziò a prendere forma, di appunti, senza alcuna ambizione, ma con la consapevolezza che fosse fondamentale conservarla e custodirla. Poi

Benvenuti!

Il 27 settembre è una data importante nella storia della Resistenza italiana, l’inizio delle Quattro giornate di Napoli, insurrezione con cui i civili ed militari sbandati riuscirono a liberare la città partenopea dalle forze naziste, la prima tra le grandi città europee ad insorgere con successo contro l’occupazione tedesca. A 75 anni da quell’importante giornata per il nostro paese e per la città della nostra casa editrice (Marotta&Cafiero Editori), ad un mese dall’uscita di Fulmine

Rispondi